LUCIANA CORTELAZZI
  Nibbiano (Piacenza)
  Italy
  luciana.cortelazzi@gmail.com
La prima volta sono nata a Milano nel 1965, proprio il giorno dell’epifania, particolare a me molto caro.
Mi è sempre piaciuto esplorare lo spazio, nelle sue varie forme. Per tanti anni, grazie al mio mestiere di traduttrice e autrice, ho viaggiato ed esplorato. Ho avuto la fortuna di sentirmi a casa in diverse parti del mondo, dove le persone mi hanno sempre accolto come se fossi una di loro. Perché sono una di loro. Conoscere la gente del mondo mi ha aiutato a viaggiare nel mio spazio preferito, quello dell’anima: quando mi avventuro in questo territorio mi sento un’osservatrice privilegiata, partecipe di scenari straordinari.
Ho sempre amato la parola, quella scritta soprattutto, alla quale mi avvicino con complice rispetto.
La parola scritta mi ha aiutato a trovare chiarezza, a vedermi più da vicino e a esprimere le mie intuizioni: è la mia più fedele compagna di viaggio.
Ora sono nella mia terza o quarta vita, ho un po’ perso il conto: alcune delle mie rinascite sono più evidenti di altre. L’ultima volta che sono nata, per ora, è avvenuto nella terra della Natura, cinque anni fa. Da allora so di essere figlia dell’aria che respiro, sorella di tutti gli esseri viventi e madre di ogni mia pulsione. Imparo, ogni giorno di più, a conoscere le mie cellule, a nutrirle e a ispirarmi a loro. E sono felice di essere a mia volta una cellula di questo straordinario organismo che si chiama Umanità.

Nibbiano, marzo 2013